lunedì 25 febbraio 2013

Impariamo le parole magiche–Scopriamo gli elementi che compongono i prodotti anti-age

“da Optima salute”
Alfa-idrossiacidi/Acido glicolico/Acido lattico/Acido L-ascorbico – vitamina C/Alfa tocoferolo-vitamina E/Acido ialuronico/Collagene/Creatina creatinina/Retinolo-vitamina A

Quando si tratta dei prodotti anti-age & co. ci troviamo spesso a dover fare conoscenza con termini e sostanze nuove. Trattandosi però di elementi che ci vengono in soccorso, è il caso di imparare queste formule magiche. Qui di seguito una breve descrizione degli elementi anti-età più usati ed efficaci, per costruire una sorta di glossario anti-invecchiamento

ALFA-IDROSSIACIDI (Acido glicolico e lattico)
Si tratta di acidi naturali, presnti nelle piante (soprattutto da frutto), utilizzati per le loro proprietà esfolianti ed antiossidanti.
I più utilizzati nei prodotti cosmetici sono l’acido glicolico e l’acido lattico (ma possiamo trovare anche acido citrico, malico piruvico e tartarico).

L’ACIDO GLICOLICO
Quando presente in formulazioni in crema, è in bassissime concentrazioni ed è in grado di trattenere l’acqua proveniente dagli strati sottostanti dell’epidermide e impedire dunque la disidratazione cutanea. A concentrazioni maggiori, invece, (ad esempio in una maschera o in un trattamento esfoliante) permette una più facile eliminazione delle cellule morte, rendendo la pelle più liscia e luminosa.

L’ACIDO LATTICO
Che viene spesso usato in combinazione con quello glicolico, ha un’azione più delicata e la sua funzione è quella di rendere la pelle più liscia e setosa. A causa dei questa loro azione esfoliante, le creme contenenti acidi della frutta sono più indicate per le pelli grasse e impure, mentre per le pelli secche si consiglia di idratare bene la cute prima e dopo l’applicazione. I prodotti in commercio contengono acidi della frutta in concentrazioni comprese tra il 5 ed il 10% , in modo da essere tollerati da tutti i tipi di pelle e carnagione; in quelli professionali, invece, si può superare il 50%, con valori di pH nettamente inferiori.

SCOPRIAMO GLI ELEMENTI CHE COMPONGONO I PRODOTTI ANTI-AGE

Acido L-ascorbico (vitamina C)
Questa vitamina è una sorta di panacea per molti mali: viene usata contro gli stati di raffreddamento, è un ottimo antiossidante contro i radicali liberi, ha azione antiallergica, favorisce l’assorbimento dei minerali, aiuta la produzione di energia, ma non viene prodotta autonomamente dal nostro organismo, perciò dobbiamo introdurla tramite dieta e integratori, In dermatologia è utile grazie alla sua azione nella sintesi del collagene (che rinforza la cute, oltre alle ossa e i vasi sanguigni). Inoltre distrugge i radicali liberi, prevenendo la degenerazione cellulare responsabile dell’invecchiamento. Infine la vitamina C ha un ruolo rilevante nella rimarginazione delle ferite e delle usitoni, perché facilita la formazione del tessuto connettivo cicatriziale, utile per contrastare le rughe.
Alfa-tocoferolo (vitamina E)
Anche la vitamina E è imprescindibile nella lotta all’invecchiamento. Grazie al forte potere antiossidante, infatti, contrasta l’attività dei radicali liberi e ne blocca gli effetti. Inoltre, è spesso presente nelle formulazioni delle creme solari, in quanto in grado di assorbire i raggi UV, dannosi per la pelle. Viene usata anche contro pruriti, eritemi ed edemi cutanei, sia allo stato puro che in formulazioni cremose che oleose. Le forme più impiegate in cosmesi sono ilo tocoferolo e il tocoferilacetato (che libera l’alfa-tocoferolo), particolarmente utili contro l’ossidazione della pelle. Viene spesso impiegata in associazione con le vitamine A e C che ne potenziano e prolungano gli effetti.
Acido ialuronico
Presente anche in molti animali ed in alcuni tipi di batteri, l’acido ialuronico è uno dei principali componenti del tessuto connettivo.
Fino a qualche tempo fa di origine esclusivamente animale, oggi l’acido ialuronico viene estratto da particolari batteri. La sua concentrazione nell’organismo umano tende a diminuire con l’avanzare dell’età e ciò si traduce in rughe e cedimenti della pelle.
Stimolando la formazione di collagene e tessuto connettivo, l’acido ialuronico protegge l’organismo da virus e batteri, aumenta la plasticità dei tessuti e garantisce l’ottimale idratazione cutanea. Ha inoltre proprietà cicatriziali ed antinfiammatorie. Infine, il fatto che non abbia effetti collaterali (essendo naturalmente prodotto dall’organismo) lo ha reso il prodotto principe dei rimedi anti–age.
Collagene
E’ una proteina che conferisce turgore e resistenza al tessuto epidermico. Si lega all’acqua e aumenta l’idratazione della pelle, facendola apparire liscia e vellutata. Il contenuto di collagene comincia a ridursi a partire dai 25 anni. Oltre che con l’uso di prodotti estetici, la produzione endogena del collagene può essere stimolata sfruttando l’aiuto degli aminoacidi glicina, arginina e carnitina.
Creatina/Creatinina
La creatina è una molecola che si trasforma in creatinina nell’organismo umano e che promuove la produzione cellulare. Per questo in cosmesi trova applicazione in prodotti schiarenti e depigmentanti (contro le macchie della pelle) che conferiscono un aspetto cutaneo più chiaro e uniforme. Viene usata anche per le sue proprietà idratanti, in quanto in grado di formare un involucro acquoso che locca l’ingresso di sostanze dannose.
La creatina ha anche una funzione di stoccaggio energetico necessario in periodi di maggiore fabbisogno: quando si assume creatina, le cellule producono più proteine, come il collagene e l’elastina, importantissime per la pelle.
Retinolo (vitamina A)
Il retinolo è la forma alcolica della vitamina A.
I suoi effetti a livello cutaneo sono dovuti in gran parte all’azione svolta dei suoi metaboliti retinaldeide e acido retinoico.
Il retinolo svolge diverse funzioni, tra cui i processi di differenziazione cellulare cheratinocitario, l’induzione della sintesi di collagene ed elastina e la prevenzine del foto-invecchiamento. Il meccanismo d’azione consiste in una vera e propria riprogrammazione cellulare che riporta le cellule cutanee alla fase vitale della giovinezza.
Q10 (coenzima)
Si tratta di un elemento fondamentale per il corretto funzionamento del mitocondrio, un organulo intracellulare che funge da contrale energetica.
La concentrazione di coenzima Q 10 tende a diminuire con l’invecchiamento o in presenza di particolari malattie croniche.
A livello delle membrane cellulari esercita azione antiossidante e combatte i radicali liberi, specialmente se assunto in combinazione con la vitamina E.
L’aspetto della pelle ne beneficia in elasticità e tono.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e per il commento! Hvala za obisk!
*************************************************************