sabato 6 febbraio 2010

PROVERBI REGIONALI SICILIA

“Di quattru cosi nun t'ha fidari: Sirinitati di nvernu e nuvuli di stati, chiantu di fimmina e caritati di frati...!”(Sicilia) traduzione: Di quattro cose non ti fidare: Sereno d' inverno e nuvole d' estate, pianto di donna e carità di frate.
“Di lu mari nasci lu sali e di la fimmina ogni mali”(Sicilia) traduzione: Dal mare è nato il sale e dalla donna tutti i mali".

“Accàtta e vinni quannu si priàtu e fatti zitu quannu si anningàtu”(Sicilia) traduzione:Compra e vendi quando ne sei richiesto e fidanzati quando sei desiderato

“Ad arvulu cadutu, accetta, accetta”(Sicilia) traduzione:Ad albero caduto, accetta, accetta.(È facile attaccare il nemico caduto in disgrazia)

"A liggi è uguali pi tutti ma cu av'i picciuli si nni futti" (Sicilia) traduzione:La legge è uguale per tutti ma chi ha i soldi se ne fotte

"A lavari la testa a lu sceccu si perdi acqua, sapuni e tempu" (Sicilia) traduzione:A lavare la testa all'asino perdi acqua, sapone e tempo

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e per il commento! Hvala za obisk!
*************************************************************