lunedì 11 febbraio 2013

Oggi? Neve, neve, neve e…!!!

La neve!!!

2012.12.08.neve (7)

 

Quando ero piccola non vedevo l’ora di svegliarmi e guardare dalla finestra per vedere se di notte aveva nevicato, vestirmi e correre fuori a giocare.

Quando tutto era abbondantemente imbiancato la scuola era chiusa e quindi niente di più bello di un giorno di vacanza!!!

Che divertimento, prendere lo slittino e via a trovare gli amici, tutti con un sorriso enorme e aggiungere al loro anche il mio era la cosa più bella.

Quante risate, quante discese e risalite dalla piccola “dolina” vicino alla chiesa.

Fatica? Che fatica?

Passavamo ore spensierate a divertirci.

Oggi?

Tutto diverso.

Mi sono svegliata con un calcetto del maritino, diceva che la sveglia aveva già squillato!

I piccolini stavano ancora dormendo e il papy è rimasto al calduccio nel lettone.

La piccolina di casa  tormentata ancora dalla febbre aveva iniziato a lamentarsi già alle 04.00 e dopo il trasferimento nel lettone e la misurazione della febbre (39°C) con non pochi pianti per l’immancabile tachipirina dopo circa un’oretta di grattini, coccole… si è riaddormentata, quindi tutto nella norma. Oggi, domani e dopodomani i piccoli sono a casa con il papy (causa carnevale)  e la mamy al lavoro.

Guardo dalla finestra e tutto nella norma, scendo, salgo in macchina e parto.

Tutto nella norma?

Sembrava tutto nella norma, tutto come sempre, ma man mano che proseguivo iniziavano a scendere i fiocchi di neve e il panorama andava cambiando.

Che bello da vedere, ma paura a guidare, tanto che arrivata ad un certo punto mi sono fermata, ho preso il telefonino (cellulare) e ho chiamato in ditta per chiedere com’era la situazione là e se era il caso di proseguire. Il telefono squilla e il mio cellulare si spegne, batteria scarica! Oh nooooooooo, sempre al momento meno opportuno (non ho un buon rapporto con il cellulare, anche anni fà quando avevo avuto un incidente, per avvisare i famigliari mi sono fatta imprestare il cellulare da un poliziotto). Cosa faccio? Giro e ritorno verso casa, ma ecco che vedo una cabina telefonica (esistono ancora!!!), spiccioli in mano e telefono. Dopo le rassicurazioni riparto con cautela e piano piano arrivo a destinazione.

Tutto coperto di un manto bianco e la neve scendeva che era una meraviglia.

Mi piace la neve, sembra di essere in una favola, un panorama fatato, tranquillo…!!!

Con il passare delle ore è passata anche la neve e tutto è ritornato alla normalità.

A casa mi aspettavano e dato che faccio solo mezza giornata, al ritorno ho giocato con la piccolina. Abbiamo fatto le mascherine per tutti. Si è divertita molto a colorare, incollare!

A tutte le mascherine ha dato il suo tocco Sorriso 

Più tardi ho aiutato il papy a fare le frittole, dato che siamo in periodo carnevalesco.

Buone, anche se alla fine il papy  che friggeva ha preso il mio consiglio di friggerele di un pò di più trasformandolo in un po’ tanto di più ed alla fine  erano buone, ma un po’ scurette Sorriso

Speriamo che la piccola guarisca per giovedì che inizia l’asilo. Avevamo in programma tante festicciole ma inevitabilmente sono saltate tutte e meno male che almeno ha festeggiato all’asilo.

Ricordo una poesia di quando ero piccola legata alla neve ed alla polenta.

La neve fiocca lenta, lenta.

Facciamo la polenta.

Il gatto fa’ la ronda.

Eccola bella tonda.

Le previsioni?

Le previsioni dicono che nevicherà ancora.

Domani mattina guarderò dalla finestra Sorriso e se sarà tutto imbiancato, abbondantemente imbiancato… vedremo!!!

Un abbraccio e un saluto a tutti.

Cliccandoci.GO

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita e per il commento! Hvala za obisk!
*************************************************************